Site Loader
Corso 22 Marzo, 25 | 20129 Milano

I contratti sono la linfa di qualsiasi organizzazione, di piccole o grandi dimensioni, lo strumento per portare a termine gli affari.

Le linee portanti del sistema codicistico in tema di contratti sono da ravvisarsi da un lato nel riconoscimento del contratto come strumento generale di esplicazione del potere dei privati, imperniato sulla categoria dell’accordo, e nella fissazione delle condizioni perché lo stesso sia giuridicamente rilevante e produttivo di effetti, dall’altro nel bilanciamento tra autonomia ed eteronomia (legge, provvedimenti amministrativi, sentenze) del contenuto.

Qualsiasi azienda, grande o piccola che sia, esercita la propria attività concludendo contratti, cartacei o on-line, con firme autografe o digitali, con clienti e fornitori.

Con la progressiva digitalizzazione di gran parte delle attività economiche, la necessaria regolamentazione delle fasi della formazione, conclusione ed esecuzione dei contratti ha imposto l’utilizzo di strumenti nuovi quali e-mail, smart card, token… ma il contratto concluso telematicamente non costituisce certo una nuova fattispecie contrattuale.

Si tratta piuttosto di una nuova modalità di formazione, conclusione ed esecuzione dei contratti esistenti, tipici, atipici, misti o socialmente tipici che siano, caratterizzata dall’utilizzo del mezzo informatico.

In questo contesto, è importante dotarsi di strumenti contrattuali adeguati, quali possono essere condizioni generali di contratto standard per le c.d. transazioni ripetitive, che tengano conto di tutti quegli aspetti che normalmente caratterizzano l’attività commerciale: accanto ai c.d. elementi essenziali del contratto (accordo, causa, oggetto e forma, quando prescritta) vi sono altri elementi c.d. “accidentali”, che rispondono ad esigenze economiche (e.g. struttura del corrispettivo, allegati tecnici, limitazioni di responsabilità, garanzia), di compliance (e.g. privacy, “231”, antimafia) oppure sono tipiche del settore a cui si riferiscono (e.g. go-live, residuals, benchmark).

Per quanto riguarda i progetti più complessi, a maggior ragione nell’ultimo periodo, in considerazione delle restrizioni dovute alla pandemia in corso, può essere necessario svolgere l’intera fase della negoziazione completamente da remoto, attraverso lo scambio di e-mail.

È fondamentale, in questi casi, essere affiancati da professionisti seri e affidabili, che conoscano a fondo le implicazioni di questi scambi e li portino a termine nella maniera migliore.

motus norma, assistenza legale in movimento, vi aiuta proprio in questo: a predisporre, analizzare, negoziare i vostri contratti, on-line e off-line, e anche a gestirli quando incontrano ostacoli, interni o esterni, alla loro corretta esecuzione.

Lavoriamo con voi per prevenire situazioni di conflitto con i vostri interlocutori, provando insieme a sciogliere quei nodi che impediscono alla relazione contrattuale di fare il proprio corso.

Utilizziamo strumenti innovativi, che nascono dal nostro bisogno di essere sempre al passo con i tempi e di velocizzare l’interazione con i nostri clienti.

La nostra expertise contrattuale abbraccia tutti i settori, con una particolare attenzione al mondo IT, ivi inclusa la consulenza (compravendita HW, licenza SW, SaaS, PaaS, IaaS, system integration, outsourcing, DBR, etc,), nonché a quello dei trasporti, con particolare riferimento al settore aeroportuale, le cui principali tipologie contrattuali riguardano la concessione e subconcessione, l’handling, gli appalti di servizi, lavori, forniture, parcheggi, noleggi, locazioni.

motus norma – il movimento delle idee, la certezza del diritto.

Post Author: motus norma s.r.l.s.

Rispondi